Scegliere un pavimento in laminato: pro e contro.

Sempre più spesso viene scelto per la pavimentazione il laminato, un pavimento tecnologico riproduttivo che presenta molti pro e pochi contro. In Italia ancora ci sono delle resistenze verso il laminato, considerato il fratello povero del pavimento in legno. Ma come nel resto del mondo dove è molto diffuso, chi lo ha adottato ne è rimasto entusiasta.

Cos’è il laminato

Il pavimento in laminato è formato da più strati: uno di rivestimento superficiale, un substrato ed un controrivestimento.

La superficie più esterna, il rivestimento, è il lato visibile del laminato fatto da stampe ad altissima risoluzione impregnate con resine aminoplastiche termoindurenti (solitamente melammina) e pressate sullo strato intermedio. Il rivestimento ha anche uno strato protettivo (overlay) che determina il grado di resistenza all’usura e la classe di utilizzo.  

Il substrato, che è la parte intermedia, è composto da un pannello di fibre e, infine, si trova il controrivestimento utilizzato per bilanciare e stabilizzare il pavimento in laminato.

 

Spesso il laminato riproduce l’effetto del parquet in legno, sia per l’aspetto visivo sia nell’esperienza tattile, richiamando le venature, i nodi e le sfumature del legno. Ma sempre più spesso il pavimento in laminato riproduce fedelmente anche altri tipi di materiali, come il cemento, la roccia o la ceramica, l’effetto che si ottiene con un laminato di qualità è davvero sorprendente.

 

I pro del pavimento in laminato

Ecco riassunte le ragioni che possono farti scegliere un pavimento in laminato.

 

<H2> RESISTENTE all’usura

Il pavimento in laminato risulta praticamente indistruttibile negli anni. Grazie all’Overlay (la pellicola in multistrato superficiale) la fibra centrale del pavimento è protetta da graffi e incisioni e per questo è usato negli spazi soggetti a grande calpestio, come uffici o spazi pubblici. Il laminato non teme unghie di animali, tacchi e mobili spostati, per questo è una soluzione adatta anche alle abitazioni che vengono vissute molto.

 

<H2> COLORI INOSSIDABILI

Il pavimento in laminato non teme l’esposizione alla luce del sole. I colori del pavimento in laminato non virano mai nel tempo, perché non sono soggetti all’ossidazione, trattandosi di una stampa ad altissima risoluzione protetta da materiale melaminico.

 

<H2> SEMPLICE DA PULIRE E ZERO MANUTENZIONE

Il pavimento in laminato si pulisce semplicemente con l’aspirapolvere o con la scopa e con un panno inumidito. La polvere non trova intercapedini dove infiltrarsi e aggrapparsi, specie se il pavimento ha un sistema di giunzione a incastro di qualità, così che la polvere non entri nelle fessure. Inoltre, il laminato non ha bisogno di manutenzioni periodiche con cere, oli o ravvivanti.

 

<H2> ESTETICA PERSONALIZZATA

Il laminato oggi è proposto in una vastissima varietà di decorativi. Non si limita a riprodurre le varie essenze del legno, ma si presenta anche con l’aspetto della pietra, della ceramica, del cemento e di tantissimi altri materiali e disegni. In pratica è possibile avere un pavimento in laminato con qualsiasi pattern si desidera.

 

<H2> CAPACITA’ ISOLANTI

Il multistrato con cui è formato il laminato gli dà una ottimo potere isolante, sia per quanto riguarda il suono, sia per la capacità di trattenere il calore. L’isolamento termico e acustico a volte è agevolato anche da appositi strati inferiori realizzati con queste funzioni oppure dal tipo di tappetino di sottofondo su cui si appoggia il pavimento in laminato.

 

<H2> POSA FACILE

Il laminato è stato progettato per essere posato con grande facilità. Grazie al sistema ad incastro per unire le tavole della posa flottante, non sono necessari chiodi, colle o aggrappanti. Si dimostra perfetto non solo nelle nuove realizzazioni, ma anche nelle ristrutturazioni, perché può essere posato sopra a pavimenti esistenti e subito usato.

 

<h2> IL PREZZO

Ultimo ma non meno importante, uno dei vantaggi del laminato è il suo prezzo. Pur scegliendo modelli top di gamma, il rapporto qualità-prezzo del laminato è imbattibile se paragonato a materiali come il legno o il grès.

 

<h2> I contro del pavimento in laminato

Il pavimento in laminato ha anche dei difetti, anche se sono davvero pochi.

 

<H2> VIETATO IN AMBIENTI UMIDI

Il pavimento il laminato è formato da uno strato superficiale impermeabile che lo rende resistente all’acqua, questo però non significa che sia totalmente impermeabile. L’anima del laminato è composta da prodotti lignei che in ambienti umidi come il bagno a lungo andare risentono dell’umidità e possono deformarsi.

 

<H2> MATERIALE RIPRODUTTIVO

Per quanto la tecnologia abbia fatto passi da gigante e oggi si hanno prodotti del tutto uguali ai materiali naturali, il laminato resta un prodotto artificiale. Ai puristi della materia mancherà perciò la sensazione autentica del legno dove imperfezioni e variazioni di colore sono un pregio.

 

<H2> SENSAZIONE DI INSTABILITà

La posa flottante del pavimento in laminato ha molti vantaggi, però se il fondo su cui si poggia o se la posa non è fatta a regola d’arte, il laminato è soggetto a creare una sensazione di instabilità oppure creare “l’effetto vuoto” al calpestio.

 

In conclusione, visti i tanti pregi del laminato, lo si può considerare come una scelta estremamente pratica ma anche bella per la decorazione delle superfici, sia in spazi con grande traffico, come uffici e negozi, sia nelle abitazioni private.

Lascia un commento